Verso una riabilitazione basata sulle evidenze.
Strumenti d'Informazione biomedica

Tratto da GIMBE

Secondo Muir Gray, la gestione delle conoscenze può essere attuata mediante due strategie complementari:
Scanning (strategia pro-attiva) e Searching (strategia reattiva).

Scanning  
Riviste biomediche 
Elenchi riviste
Elenchi riviste gratuite
 Pubblicazioni secondarie
• Bandolier (*)
Evidence-summaries
Clinical Evidence (vers.it. )
Evidence-reports
 Query Answering Services
ARIF

 Searching  
 Banche Dati Generali
• PubMed Clinical Queries (*)


Banche Dati Specialistiche
PEDro (*)
Banche Dati di Revisioni Sistematiche
• Cochrane Library (*)
CDSR - Cochrane Database of Systematic Reviews abstract revisioni e titoli protocolli


• DARE - Database of Abstract of Reviews of Effects (*)
Banche Dati di Linee Guida
 Meta-database 

(*)

Bandolier

Si chiama Bandolier (bandoliera). Ma le munizioni che porta non feriscono, al contrario. Il suo motto è: “Evidence based thinking about health care”. Nasce come rivista indipendente sulla Evidence Based Medicine nel 1994. Scritta da ricercatori di Oxford, viene pubblicata mensilmente e diventa la principale risorsa in Gran Bretagna sull’argomento. Sia per professionisti, sia per consumatori.

Oggi Bandolier è una fonte di risorse di qualità sull’EBM per pazienti, medici e associazioni. La filosofia con cui è realizzata la rivista (nella doppia versione elettronica e cartacea) è quella di cercare informazioni sull’efficacia (o sulla mancanza di efficacia) e pubblicare i risultati trovati come semplici elenchi puntati di cose che funzionano e cose che non funzionano. Le informazioni pubblicate provengono da revisioni sistematiche, meta analisi, trial randomizzati e studi osservazionali di alta qualità. Tra le fonti consultate abitualmente figurano PubMed e la Cochrane Library.

La versione elettronica della rivista, on-line dal 1995, è consultabile attraverso il sito della University of Oxford. Si tratta di un misto fra i contenuti pubblicati nella rivista negli ultimi 11 anni e altro materiale scritto appositamente per la versione on-line. Gli articoli on-line mutuati dalla rivista cartacea vengono pubblicati tre mesi dopo l’uscita sulla stampa.

Tra le sezioni del sito è curiosa la“Healthy living zone”, pensata (come recita la pagina d’introduzione) per evitare che le persone incontrino i medici se non per occasioni mondane. Le informazioni sono pubblicate suddivise per fasce d’età.

Utile anche il glossario dedicato ai termini della Evidence Based Medicine. Contiene le definizioni di termini medici gergali utilizzati in diversi ambiti: epidemiologia, clinical trial, diagnosi, eccetera. In qualche caso, oltre alla spiegazione dei termini, vengono forniti anche link ad altre pagine con descrizioni o definizioni più ampie.


PubMed Clinical Queries

Clinical Queries è una sezione di PubMed che concentra l'interrogazione esclusivamente sulle risorse che hanno rilevanza clinica. 

Tre i filtri di ricerca:

- categorie di studio clinico

- revisioni sistematiche

- genetica medica

Nel primo caso la ricerca individuerà citazioni che corrispondono ad una specifica categoria clinica: eziologia, terapia, prognosi, regole predittive; nel secondo la ricerca individuerà, per l'argomento di interesse, unicamente citazioni relative a revisioni sistematiche, meta-analisi, rassegne di trial clinici, medicina basata sull'evidenza, consensus conference, linee guida; nel terzo caso saranno evidenziate citazioni relative a vari aspetti della genetica medica: diagnosi, descrizione clinica, gestione, counseling genetico, genetic molecolare, test genetici. La ricerca può essere ulteriormente affinata utilizzando i 'Limits' di PubMed. 


PEDro - Guida

PEDro è un'iniziativa del Centre for Evidence-Based Physiotherapy (CEBP). PEDro è il database delle evidenze scientifiche in fisioterapia. E' stato creato per dare un accesso rapido a dati bibliografici ed a riassunti di studi randomizzati controllati e revisioni sistematiche in fisioterapia. Contiene trials controllati randomizzati (RCT’s, revisioni sistematiche (RS), e linee guida (Guidelines) reperiti nelle pubblicazioni scientifiche internazionali riguardanti la fisioterapia. E’ stato attivato per consentire ai fisioterapisti un rapido accesso alle evidenze che emergono dalla ricerca, utili nella scelta delle decisioni cliniche.

Nella consultazione del database importante è distinguere tra studi validi e non. Occorre inoltre valutare quanto il terapista debba utilizzare risultati della letteratura per prendere decisioni cliniche. Quindi riassumendo vale a dire che uno studio per proporre risultati validi deve: 

- assegnare in modo randomizzato i soggetti al gruppo di trattamento o di controllo

-  rendere “ciechi” gli osservatori, i terapisti ed i pazienti

-  avere pochi abbandoni

- ed inoltre per stabilire se un trattamento è utile:

-  agire su risultati clinici considerati rilevanti dal paziente

-  avere una dimensione dell’effetto tale da valerne la pena

-  dare più beneficio che danno

-  avere un buon rapporto costo-beneficio

Raccomandiamo e rimandiamo alle “Users’ Guides” chi voglia approfondire le informazioni sugli studi clinici e la pratica basata sull'evidenza in generale.


COCHRANE LIBRARY

La Cochrane Library è una pubblicazione elettronica, aggiornata ogni tre mesi, che raccoglie il lavoro dalla Cochrane Collaboration. Sono consultabili gli abstract delle ultime review disponibili, mentre per avere l’articolo in versione integrale occorre abbonarsi. Sulla Cochrane Library sono disponibili revisioni sistematiche e studi clinici randomizzati riguardanti trattamenti farmacologici, diagnosi e screening, promozione della salute e organizzazione dei servizi. È composta di molti database tra cui:

The Cochrane Database of Systematic Reviews (CDSR) è il database che raccoglie le revisioni sistematiche di studi clinici randomizzati completate dalla Cochrane Collaboration e i protocolli di quelle in fase di lavorazione. Spesso i dati vengono combinati statisticamente, attraverso la tecnica della metanalisi, per raggiungere risultati più affidabili. Gli abstract delle revisioni e i titoli dei pro-tocolli sono disponibili gratuitamente su Internet, mentre per il full text delle revisioni, regolarmente aggiornate, bisogna abbonarsi. 

The Database of Abstract of Reviews of Effectiveness (DARE) contiene oltre 5500 abstract strutturati e citazioni di revisioni sistematiche non prodotte dalla Cochrane Collaboration e pubblicate sulle maggiori riviste mediche, nonché sottoposte ad una verifica di qualità metodologica da parte del NHS Centre for Reviews and Dissemination, un’organizzazione che nel Regno Unito riveste un ruolo chiave nella promozione della Evidence-Based Health Care. Il DARE è disponibile gratutitamente.

The Cochrane Central Register of Controlled Trials(CCTR/CENTRAL) è un registro di tutti i trial clinici identificati dai gruppi di revisione Cochrane, tramite la ricerca manuale delle riviste biomediche internazionali, allo scopo di creare un database specializzato ed esaustivo degli studi clinici controllati. La ricerca dei trial viene fatta sulle maggiori banche dati (MEDLINE, EMBASE,PSYCHINFO, CINAHL). CENTRAL si basa sull’esame sistematico di atti dei congressi e su molte altre fonti non incluse in MEDLINE, EMBASE o in altre banche bibliografiche. 

The Cochrane Review Methodological Database (CRMD) e The Cochrane Methodology Register(CMR) sono rispettivamente un archivio di revisioni sistematiche e protocolli di studi metodologici, e una raccolta di testi sui metodi di conduzione delle revisioni sistematiche, aventi lo scopo di riassumere la base empirica della metodologia utilizzata

The NHS Economic Evaluation Database (NHS EED) è un registro di circa 13.900 pubblicazioni su valutazioni economiche inerenti interventi di assistenza sanitaria, a cura del NHS Centre for Reviews and Dissemination britannico. Le referenze includono un abstract strutturato e una valutazione qualitativa, oltre a considerazioni sulle implicazioni pratiche per la sanità pubblica. Health Technology Assessment Database (HTA) contiene oltre 3900 record di valutazioni di carattere medico, sociale, etico ed economico di tecnologie sanitarie, sviluppate da membri dell’International Network of Agencies of Health Technology Assessment.


The Database of Abstracts of Reviews of Effects (DARE)

Background: One of the ways in which CRD promotes the use of research based knowledge in health and social care is by producing the DARE database. DARE focuses on systematic reviews of the effects of interventions used in health and social care and is used by health professionals, policy makers and researchers around the world. The database contains:

- Over 4000 abstracts of quality assessed and critically appraised systematic reviews.

- Summaries of all Cochrane reviews and protocols.

- Details of abstracts in the process of being written which can be fast tracked on request.

All CRD databases are searched via a single interface and are updated every month. The databases are FREE to access via the CRD website and are also available via the Cochrane Library.
Conducted by: CRD. Commissioned by: Department of Health. Current status: On-going to 2010


Piano nazionale linee guida

Il Piano nazionale linee guida elabora raccomandazioni di comportamento clinico basate sugli studi scientifici più aggiornati.

Per ogni patologia le linee guida descrivono le alternative disponibili e le relative possibilità di successo in modo che il medico possa orientarsi nella gran quantità di informazione scientifica in circolazione, il paziente abbia modo di esprimere consapevolmente le proprie preferenze, e l'amministratore possa compiere scelte razionali in rapporto agli obiettivi e alle priorità locali. Il Piano nazionale per le linee guida (PNLG) rappresenta, contestualmente alla definizione dei livelli essenziali di assistenza e all'accreditamento istituzionale, uno dei tre strumenti fondamentali per dare attuazione alla promozione dell'efficacia e dell'appropriatezza nella pratica clinica e nelle scelte organizzative. Il PNLG vuole mettere a disposizione dei professionisti, dei servizi e delle Aziende sanitarie strumenti operativi per garantire un uso appropriato degli interventi inclusi nei livelli essenziali di assistenza garantiti dal Sistema sanitario nazionale e concorrere alla formulazione dei criteri funzionali all'accreditamento delle strutture e dell'attività assistenziale. Efficacia, appropriatezza e efficienza sono le parole chiave di questa strategia.

I compiti del PNLG sono infatti:

- produrre informazioni utili a indirizzare le decisioni degli operatori, clinici e no, verso una maggiore efficacia e appropriatezza, oltre che verso una maggiore efficienza nell'uso delle risorse;

- renderle facilmente accessibili;

- seguirne l'adozione esaminando le condizioni ottimali per la loro introduzione nella pratica;

- valutarne l'impatto, organizzativo e di risultato.